Benvenuto nel sito ufficiale del comune di Caselle Landi della provincia di Lodi
Versione solo testo - Versione alta visibilità         
Motore di ricerca
     
Comune di Caselle Landi

Home | Mappa




Sei in: Home » archivio news » risultato ricerca » scheda news
Sei in: Home » archivio news » risultato ricerca » scheda news

News

Area Economica - Finanziaria

INFORMAZIONI
Aliquote IMU

Aliquote IMU 2013

I L C O N S I G L I O C O M U N A L E

RICHIAMATA la propria delibera n.8 del 28.03.2012 con il quale si approvava il Regolamento I.M.U. e la successiva deliberazione n.36 del 27.09.2012 con la quale si modificava il Regolamento I.M.U.;


RICHIAMATA la propria delibera n.9 del 28/03/2012 con la quale si determinavano le aliquote I.M.U. anno 2012:

  • Abitazione principale e pertinenze: aliquota 0,6%

  • Altri fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli: aliquota 0,76%

  • Fabbricati rurali ad uso strumentale: aliquota 0,20%

Omissis

RICHIAMATO il comma 1, dell’art. 1, del Decreto Legge n.54 del 21 maggio 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.117 del 21.05.2013, a tenore del quale nelle more di una complessiva riforma della disciplina dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare Ŕ sospeso per l’anno 2013 il versamento della prima rata dell’imposta municipale propria di cui all’art.13 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n.201, convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011 n.214 per le seguenti categorie di immobili:


  • abitazione principale e relative pertinenze esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1 - A/8 e A9;


  • terreni agricoli e fabbricati rurali di cui all’art. 13, commi 4, 5, e 8 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201 convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011 n. 214;


  • unitÓ immobiliari appartenenti alle categorie edilizie a proprietÓ indivisa;


VISTO CHE si propone di confermare le medesime aliquote deliberate per l’anno 2012;


RICHIAMATO il comma 2 del suindicato Decreto Legge a tenore del quale il limite massimo del ricorso all’anticipazione di tesoreria, di cui all’art. 222 del D.Lgs. n. 267/2000, fino al 30.09.2013 Ŕ ulteriormente incrementato di un importo, come risultante per ciascun comune, dall’allegato “A” al suddetto decreto, pari al cinquanta per cento del gettito relativo all’anno 2012 dell’I.M.U. ad aliquota base o maggiorata se deliberata dai comuni, per l’anno successivo con riferimento alle abitazioni principali e relative pertinenze e del gettito relativo all’anno 2012 dell’I.M.U. comprensivo delle variazioni deliberate dai Comuni, per l’anno medesimo, con riferimento agli immobili di cui alle lett. b) e c) del 1 comma del suddetto Decreto Legge;

omissis

DELIBERA


DI confermare per l’anno 2013, le medesime aliquote deliberate per l’anno 2012, come di seguito riassunte:


  • Abitazione principale e pertinenze: aliquota 0,60%;


  • Altri fabbricati, aree fabbricabili e terreni agricoli: aliquota 0,76 %;


  • Fabbricati rurali ad uso strumentale: aliquota 0,20 %;



DI prendere atto della sospensione disposta dal comma 1, dell’art. 1 del Decreto Legge n.54 del 21 maggio 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.117 del 21.05.2013, del versamento della prima rata dell’imposta municipale propria di cui all’art.13 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n.201 convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011 n.214 per le seguenti categorie di immobili:


  • abitazione principale e relative pertinenze esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1 - A/8 e A9;


  • terreni agricoli e fabbricati rurali di cui all’art. 13, commi 4, 5, e 8 del Decreto Legge 6 dicembre 2011 n.201 convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011 n.214 per le seguenti categorie di immobili;


  • unitÓ immobiliari appartenenti alle categorie edilizie a proprietÓ indivisa.


DI prendere atto di quanto stabilito dal comma 2 del Decreto Legge n.54 del 21 maggio 2013, a tenore del quale il limite massimo del ricorso all’anticipazione di tesoreria, di cui all’art.222 del D.Lgs. n.267/2000, fino al 30.09.2013 Ŕ ulteriormente incrementato di un importo, come risultante per ciascun comune, dall’allegato “A” al suddetto decreto, pari al cinquanta per cento del gettito relativo all’anno 2012 dell’I.M.U. ad aliquota base o maggiorata se deliberata dai comuni, per l’anno successivo con riferimento alle abitazioni principali e relative pertinenze e del gettito relativo all’anno 2012 dell’I.M.U. comprensivo delle variazioni deliberate dai Comuni, per l’anno medesimo, con riferimento agli immobili di cui alle lettere b) e c) del 1 comma del suddetto Decreto Legge;


Allegati


Fine dei contenuti della pagina

Sito ufficiale del Comune di Caselle Landi

Logo attestante il superamento, ai sensi della Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.

Viale IV Novembre, 20 - 26842 Caselle Landi (LO)
Tel. 0377-69901 - Fax 0377-69832
C.F.: 82501130155

Realizzazione
Proxime S.r.l.